Agosto a Pavia, il vuoto maggiore che ci sia

di Giovanni Evangelisti                              Agosto a Pavia il vuoto maggiore che ci sia.Leggo in questo periodo dal quotidiano locale titoli di una Pavia vuota e svuotata, ma i servizi restano sempre gli stessi anzi più se possibile più vuoti complice il temporale di ferragosto.In particolare il piazzale del Monumento uno dei luoghi maggiormente romantici restava popolato dai soliti eroici visitatori che … Continua a leggere

Le strade umide

Non bagnate ma cosparse di rifiuti, della frazione cosiddetta umida, che tanto diligentemente raccogliamo nei sacchettini biodegradabili. Così spesso, il lunedì e il giovedì mattina per terra c’è il minestrone, completo di bucce di patate, pomodori marci, insalate e l’immancabile brodino, questo si bagnato, che piace tanto alle formiche. Qualcuno ancora si ostina a lasciare fuori casa i sacchetti senza … Continua a leggere

Sui pedali da Certosa a Milano

  Era tempo ormai che covavo l’idea di farmela in bici. Intendiamoci, non un’impresa ma comunque qualcosa più di una semplice passeggiata. Così, dopo automobile bus e treno, ho optato per la bici. Abbiamo la fortuna di avere una pista ciclabile lungo l’alzaia del naviglio pavese fra Pavia e Milano che è un vero tesoro da conoscere e valorizzare. In … Continua a leggere

Finalmente i dossi

Salutiamo con gioia l’ingresso degli operai in via Dante e via Mazzini perchè oggi è la volta dei dossi. Si tratta di due lunghi rettilinei che all’occorrenza avrebbero potuto essere utili alla SEA in caso Linate fosse rimasto chiuso per nebbia. Occorrerà dirottare gli areomobili verso altri scali. Aspichiamo che anche via Montale che, una volta finita supererà i 600 metri, possa un domani … Continua a leggere

Gli amici della notte

Passeggiare nelle belle sere d’estate per le nostre strade può diventare un’esperienza decisamente difficile. Spesso non riesci neppure a gustarti in santa pace un buon gelato che subito senti sovrapporsi alla stracciatella il gusto di zanzara, simile al peperoncino, solo che lo senti ovunque tranne che sulla lingua. Allora imprechi, ti dimeni, ti gratti, ti agiti e pensi: “Possibile che non ci … Continua a leggere